• 3348308891
  • dgtpi@italink.net

Miniature fantastiche e dove trovarle – Il Nimzocidio

Miniature fantastiche e dove trovarle – Il Nimzocidio

Ivan Myall è un forte amatore di 72 anni. Tipico gentleman inglese, è stato un nuotatore di altissimo livello, avendo conquistato due medaglie di bronzo nelle staffette 4×100 e 4×200 stile libero nei Giochi del Commonwealth del 1970. La partita che pubblico oggi (traducendola dall’ultimo numero di American Chess Magazine: a proposito, almeno un numero state meditando di comprarlo, o vi devo ancora convincere? PS: non sono un loro rappresentante, né incasso qualcosa se acquistate da loro… precisiamolo!) fu premiata come “Partita del giorno”, e, ovviamente, è una miniatura.
Lascio la parola allo stesso conduttore dei micidiali pezzi neri (avete notato che le prime due miniature che ho pubblicato si concludono entrambe con la vittoria del secondo giocatore?).

Questa partita fu giocata in un match di Contea fra Essex e Surrey. In Inghilterra, una Contea corrisponde più o meno a una Regione italiana o a uno Stato degli USA. Si trattava del turno eliminatorio nel doppio girone all’italiana fra le Contee Meridionali nella stagione 1998/99. L’Essex alla fine vinse le Finali Nazionali. Fu una Difesa Nimzo-Indiana e la partita seguì la teoria fino alla decima mossa, dopo di che il Bianco commise un grave errore alla 13a mossa che provocò, in risposta, un sacrificio di Donna, una breve caccia al Re bianco e infine un matto forzato in 4 mosse proprio al centro della scacchiera.
Non giocai le finali a causa di un allenamento molto intenso in vista delle Finali di Nuoto Seniores. In effetti, proprio per il mio successo in questo altro sport, ho potuto dedicare poco tempo agli Scacchi fra il 1992 e il 2010. Dopo un intervento al ginocchio nel 2011, tornai a giocare nelle competizioni e nei tornei di Scacchi, disputando circa 100 partite ufficiali ogni anno.
Mi piace giocare in maniera aggressiva e, onestamente, spesso tendo a essere troppo ottimista nella valutazione della posizione, talvolta a mio svantaggio: ovviamente sono un grande ammiratore di Tal. Faccio moltissimi esercizi di tattica, specialmente su chess.com. Non gioco quasi per nulla online, perché preferisco di gran lunga la competizione vis à vis, e non gradisco l’idea di affrontare eventualmente un mostro di silicio anziché un essere umano. Sono anche un po’ troppo anziano per il gioco blitz o, peggio, bullet. Guardo tutte le partite commentate sui grandi eventi di Scacchi e i grandi giocatori; sono anche un grande fan di Bobby Fischer, e ho visitato anche il suo memoriale in Islanda. Mi dispiace molto essermi perso i suoi anni migliori, quelli fra il 1967 e il 1971, quando ero molto impegnato nelle gare internazionali di nuoto.

 

Hai capito il nonnetto? 😀

No tags for this post.
admin

Devi aver fatto il login per pubblicare un commento.