• 3348308891
  • dgtpi@italink.net

Esordio vittorioso in “Lazio 7”!

Esordio vittorioso in “Lazio 7”!

Il neonato sodalizio tutto cassinate “Erre J Effe” (a proposito: vi abbiamo già detto che ci trovate alla “Casa della Cultura”, al parco “Baden Powell” di Cassino, vero?), affiliato al più ampio circolo “multi-territorio” “Quattro Torri-G. Castello“, era atteso al battesimo delle 64 caselle il 23 Febbraio 2020 nel Campionato Italiano a Squadre, girone Lazio 7. A farci visita, la temibile compagine dell’Accademia Scacchistica Ciociara 3, che schierava in prima scacchiera un Candidato Maestro del calibro di Massimo Megale (Elo FIDE 2023), in seconda l’espertissimo e coriaceo Domenico Procacci (2N, Elo FIDE 1740), in terza l’altra 2N Massimo Vecchio (1592) e in quarta l’esordiente NC Domenico Corobolo.

I colori cassinati erano difesi da Fabio Marino in prima scacchiera (1N, Elo Italia 1876), con “il Maestro” Sergio Sollima (1N, 1800) in seconda e gli esordienti NC Alessandro Gambelli (attaccante a tutto spiano) e Sergio Marandola (difensore stile “The Wall”) rispettivamente in terza e quarta. Un turno sulla carta complicato, dunque, per il valore oggettivo e la superiore esperienza degli avversari.

E invece, ecco l’esordio che non ti aspetti! La patta in prima scacchiera poteva essere tutto sommato prevedibile, pur in presenza di un unico precedente a me favorevole un paio di anni fa, visto che il mio bravissimo avversario si era certamente preparato al meglio, e sta attraversando, a quel che ne so, un buon momento di forma. Il pareggio, che mi soddisfa come risultato perché mi permette di allungare la per me incredibile striscia senza sconfitte (altro che Carlsen, signori miei! A Cassino c’è gente che non perde da tre anni, mica quisquilie!), mi lascia però un po’ di amaro in bocca, visto che è stata una partita eccezionalmente corretta sotto il profilo strategico e tattico da parte di entrambi i colori, ma priva ahimè del sussulto da brivido…
In quarta anche Sergio Marandola veniva bloccato, per via di qualche imprecisione, sulla patta, mentre in terza scacchiera un arrembante Gambelli travolgeva (non senza brividi!) il malcapitato Vecchio, a cui credo stia ancora girando la testa per le funamboliche trovate di Alessandro.
Sul 2 a 1 per “Erre J Effe” diventava decisiva quindi lo scontro in seconda scacchiera fra i due Veteranes Maximi. Il pronostico della vigilia era assolutamente incerto: il Maestro è il Maestro, ma era pur sempre reduce da gioiose e legittime gozzoviglie familiari e doveva incontrare un avversario ben duro da scorticare… La variante Spasskij di Sergio Sollima diventava comunque l’arma a sorpresa che gli consentiva di prendere da subito una duratura iniziativa; giunto come al solito quasi in zeitnot, approfittava della stanchezza di un avversario chiaramente provato dalla difficile lotta, e in poche mosse guadagnava prima un pedone, poi un altro e infine, sul crollo di Procacci Sr., una D capitata su una strada ben poco raccomandabile: quella che conduceva dritta dritta a un’inchiodatura infilata di A sul R.

Terzo punto in tasca, e ora sotto con il prossimo incontro. Ad Atina, il 1° Marzo. Non si scherzerà neanche lì… ma noi ci siamo e proveremo a esserci ancora!

Di seguito, tutte le nostre partite. Non le ho commentate (mica sono Mandrake, siamo quasi in tempo reale!), ma qualche punto esclamativo e interrogativo qua e là l’ho distribuito 🙂

Buon divertimento!

Prima Scacchiera.

Seconda scacchiera.

Terza scacchiera.

Quarta scacchiera.

“Dal Qas-Qul di Cassino per oggi è tutto, linea allo studio”.

No tags for this post.
admin

2 pensieri su “Esordio vittorioso in “Lazio 7”!

Sergio SollimaPubblicato in data9:16 am - Feb 24, 2020

All’inizio inserirei subito il nome del Circolo (Erre J Effe) dopo “tutto cassinate”. Inoltre, la loro quarta scacchiera è Carobolo non Corobolo. Per il resto, complimenti per il brillante artricolo, scritto quasi in tempo reale!|

Devi aver fatto il login per pubblicare un commento.